/ La Rapunzel dei libri (e non solo): Notte fonda in via degli angeli di Susanna Mancinotti | 3^tappa del blogtour: l'ambientazione a Roma

mercoledì 2 agosto 2017

Notte fonda in via degli angeli di Susanna Mancinotti | 3^tappa del blogtour: l'ambientazione a Roma

Buongiorno lettori, oggi Gracy vi parla di Notte fonda in via degli angeli di Susanna Mancinotti, edito da Sperling & Kupfer. 
La seguente tappa riguarda l'ambientazione a Roma.
Elisa, dopo aver collezionato fallimenti sia sul lavoro che in amore, cambia la sua vita a causa di una lettera ricevuta da suo zio, nella quale le dice che alla sua morte riceverà in eredità il suo studio da detective, a condizione che si prenda cura della sua amata Pastore Tedesco, Quin.  
Elisa accetta in quanto non ha nulla da perdere ed è l'occasione giusta per pagare l'affitto arretrato e inizia la sua avventura. Tuttavia non immaginerà che questo lavoro la porterà a vivere un giallo a tutti gli effetti. 

La città che fa da sfondo a questa storia intrigante è Roma, divisa in numerosi quartieri, ognuno con abitanti da stili di vita diversi.

Quello in cui si trasferisce Elisa, dopo aver eredito quanto le ha lasciato suo zio, è un quartiere assai peculiare. Gli abitanti di certo non la aiuteranno molto a svelare il giallo in cui è incappata a causa della sua attività lavorativa. 

Elisa sarà messa a dura prova perchè trovare il colpevole non sarà semplice senza dei collaboratori. 
Nessuno è disposto a svelarle anche un piccolo dettaglio che per la sua indagine potrà essere rilevante, non perchè la gente è spaventata o terrorizzata dalle conseguenze ma perchè è disinteressata ad aiutare la povera Elisa e la sua cliente. 

Tuttavia non dobbiamo farne di tutte l'erba un fascio, in quanto nel quartiere romanesco in cui abita Elisa c'è anche gente che l'aiuta eccome, basti pensare alla vicina Elvira, che l'accoglie e le dà delle dritte su come muoversi nel loro quartiere.

Vivere in quel quartiere non è certo facile per i proprietari di cani, dato che questi ultimi sono poco tollerati e assai disprezzati, tanto è vero che i cani non possono entrare nei supermercati accanto ai loro padroni e a loro volta, anche i padroni vengono mandati via in malo modo. 

Tuttavia Quin si dimostra essere un cane davvero molto intelligente. Non solo sarà fondamentale per il lavoro di Elisa ma sarà anche una splendida compagna di vita. 

Nonostante la Roma del libro non sia molto felice, resta uno dei paesi più affascinanti da visitare. I vicoli e le grandi opere d'arte di quella città sono sempre nel mio cuore e un giorno, lo prometto, ritornerò.

Vi ricordo che questa è la terza tappa del blogtour. Se non avete letto le precedenti tappe, dovete rimediare subito. Vi lascio il calendario del blogtour, così da seguire tappa dopo tappa.

Bene lettori, cosa pensate del libro? Siete mai stati a Roma? 
Scrivetemi nei commenti.
Vi aspetto,
R e G♥

Nessun commento:

Posta un commento

Se il post ti è piaciuto, lascia un commento. Risponderò presto!